Archivio mensile:novembre 2011

Una bella sorpresa

dal mio amatissimo Cardinale! GRAZIE.

Annunci

Pro veritate adversa diligere

Ed eccomi qui a partire con una nuova esperienza!
Innanzitutto voglio dire che questo post non è un proclama, una presentazione autoreferenziale, nemmeno una botta di orgoglio o la presunzione di essere chissà chi, ma una “specie” di riflessione personale che mi permetto di scrivere qui giusto per non dimenticarla mai ed andarla a riprendere tutte le volte che sarà necessario, da chiunque.
Dunque pare che, per la prima volta nella mia vita cristiana, debba partecipare al Consiglio Pastorale Parrocchiale della mia parrocchia “storica”: mi è stato recapitato il foglio da compilare per l’accettazione della nomina che fa seguito all’elenco dei votati esposto sulla bacheca in fondo alla Chiesa nella scorsa settimana, cui ha fatto seguito qualche complimento sparso (e gradito) e qualche riflessione personale che rimane custodita nel mio cuore, in quel pezzetto di sè stessi che vedono solo Lassù.
Devo riconoscere che il desiderio di collaborare in qualcosa, dopo tanti anni, si era fatto presente e si è potuto realizzare grazie alle diverse persone che mi conoscono, leggono, che hanno pensato di fidarsi di me. La riflessione, quindi, nasce proprio da un grazie sincero a dalla sottoscrizione di un impegno che voglio far conoscere a quanta più gente posso, con umiltà, sincerità e chiarezza: vado a far parte di questo organismo SOLO per tutti voi, perchè voglio che la mia parrocchia cresca grazie ai tanti laici che la frequentano e per lei spendono tempo, energie, passioni e, non ultimo, denaro. Io sono la vostra voce e quindi vi invito a contattarmi ogni volta che ne sentite la necessità e che avete qualcosa da riferire, proporre, chiarire…
Ripeto, non è presunzione, non è un programma “politico”: è la voglia di coinvolgere quanta più gente possibile come PROTAGONISTI del cammino di fede che si percorre tutti insieme!
Da parte mia mi sento solo di promettere trasparenza e disponibilità. Davvero, e di cuore, mi auguro di poter essere una buona testimone in mezzo a questi tempi complicati e burrascosi. A voi chiedo di accompagnarmi con la preghiera, l’affetto e l’amicizia. Al Signore chiedo la capacità di scalzarmi ed entrare negli altri con rispetto, delicatezza, attenzione e prudenza.

Contrassegnato da tag , , ,

Per amore della verità

La verità non vuol essere detta, né dipinta; vuol essere amata.
Questa frase di Georges Bernanos mi sta accompagnando da quando l’ho scovata qualche giorno fa, mi ha fatto riflettere.
Mi sono trovata a pensare su quante volte dico la verità, anche quando è scomoda, quando può causare difficoltà, quando rompe i rapporti, quando deve essere uno sprone per qualcuno o per qualcosa. Vale la pena dire la verità?
Poi ho pensato a quante volte l’ho dipinta, l’ho messa davanti agli altri solo per apparenza, l’ho tatticamente colorata di quel tanto di credibilità da rendere tutto vero, l’ho fatta assomigliare a qualcosa di più vicino all’adulazione o alla ricerca di false compiacenze. Vale la pena dipingerla?
Oggi, dopo queste riflessioni personali, voglio condividere con voi la frase che ho riportato sopra: io la verità la amo, la amo nel profondo del cuore, non sono capace di vivere senza e la pretendo dagli altri.
“Pro veritate adversa diligere”: questo era il motto del mio amatissimo cardinale Martini e corrisponde all’italiano “per amore della verità, affronto anche le avversità”.
Io, come lui, le avversità dovute a questo le conosco bene: sono le etichette che ti vengono appiccicate addosso, sono le apparenti spigolosità ed asprezze, senza che nessuno si curi di andare oltre.
Carissimi, nonostante tutto devo dire alla mia cara verità che non la dico e non la dipingo, che la amo e non smetterò di amarla!

Contrassegnato da tag , ,
Berlicche

IL CIELO VISTO DAL BASSO

Io Amo Castiglione Olona

la distanza tra Gerusalemme ed Emmaus

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: